Domande più frequenti

Di seguito, le risposte alle domande più frequenti su PJLA, sulle norme nazionali e internazionali, sul processo di accreditamento e molto altro.

Perché accreditare il mio laboratorio?

L’Accreditamento garantisce al mercato che il vostro laboratorio sia in possesso di un sistema di gestione qualità solido, ed in grado di produrre prove valide e tarature affidabili. A causa dell’aumento degli accreditamenti, negli ultimi anni, ottenere un accreditamento è diventata una necessità per i laboratori. L’accreditamento permette ai laboratori di ottenere la tracciabilità, a livello globale, delle proprie prove e delle proprie tarature, e può anche ridurre il numero di fornitori e di valutazioni normative, e fornisce ai laboratori un vantaggio competitivo sul mercato.

Quali sono le credenziali di PJLA in qualità di organismo di accreditamento?

Proprio come i nostri clienti, la Perry Johnson Laboratory Accreditation, Inc. (PJLA) viene continuamente esaminata dagli organismi di vigilanza APLAC/ILAC. Veniamo valutati almeno ogni 4 anni, per confermare il nostro adempimento alla ISO/IEC 17011:2004 Valutazione della Conformità – Requisiti Generali per gli Organismi di Accreditamento che Accreditano Organismi di Valutazione della Conformità ed ai criteri aggiuntivi di ILAC e APLAC. Durante la stessa visita, PJLA viene valutata da organismi normativi e governativi in base ai programmi nazionali per cui offriamo servizi di accreditamento. Vi invitiamo a visitare il sito web ILAC, all’indirizzo www.ilac.org, o APLAC, all’indirizzo www.aplac.org per verificare le nostre credenziali in quanto firmatari di entrambi gli accordi di Mutuo Riconoscimento (MRA).

Come posso preparare il laboratorio all’accreditamento?

Inizialmente, il laboratorio dovrà acquistare una copia della norma dal sito web dell’International Organization for Standardization (ISO), all’indirizzo www.iso.org

  • PL-1 Requisiti per le Prove Valutative
  • PL-2 Requisiti per la Tracciabilità
  • PL-3 Requisiti per l’Incertezza di Misura
  • PL-4 Requisiti per gli Scopi di Accreditamento relativi alle Tarature
  • WI-8 Requisiti per gli Scopi di Accreditamento relativi alle Prove
  • I documenti si trovano nella sezione Documenti PJLA del nostro sito web. I requisiti presenti in questi documenti verranno valutati unitamente ai requisiti indicati dalla norma. Il Laboratorio che non soddisferà questi requisiti aggiuntivi, riceverà una nonconformità. PJLA offre delle line guida ai laboratori per verificare il proprio grado di preparazione all’audit ISO 17025. Vi invitiamo a scaricare dal nostro sito internet, la checklist (LF-562k) che troverete nella sezione Documenti PJLA. Vi invitiamo inoltre a visitare la pagina sul Processo di Accreditamento per una panoramica sul nostro processo di accreditamento e/o per scaricare l’opuscolo più dettagliato sulle Fasi dell’Accreditamento alla ISO/IEC 17025.

    Da quanto tempo dobbiamo essere in possesso di un sistema implementato prima di poter richiedere l’accreditamento, e quanto ci vuole per completarlo?

    E’ necessario che il laboratorio abbia avviato le procedure necessarie a generare, gradualmente, dei dati. Un esempio, sono le prove valutative, come evidenza di un programma per la garanzia di misura interna. Se possibile, i nostri auditor preferirebbero esaminare dei dati generati nell’arco di diversi mesi. Tuttavia, PJLA comprende che un laboratorio in possesso di un sistema di qualità implementato di recente possa non essere in possesso di una grande quantità di dati. In questo caso, ci impegniamo a soddisfare le richieste di tutti i laboratori, ed a valutare i dati disponibili al momento della valutazione, unitamente alle relative procedure.

    Cosa dobbiamo fare una volta ottenuto l’accreditamento?

    PJLA richiede che ogni laboratorio effettui una visita di sorveglianza almeno 1 anno dopo la visita relativa all’accreditamento. Questa visita rappresenta una valutazione meno esaustiva, mirata al mantenimento del sistema del laboratorio. Di solito, il valutatore esamina le performance del laboratorio in materia di audit interni, riesami della direzione, reclami, modifiche al sistema e prove valutative. Anche una parte dello scopo del laboratorio sarà riesaminato.

    Per quanto tempo è valido un certificato?

    I certificati vengono emessi alla data in cui il comitato esecutivo decide in merito all’accreditamento, con scadenza a due anni. I laboratori dovranno effettuare un riaccreditamento almeno 60 giorni prima della scadenza, in modo da evitare una discontinuità nell’accreditamento.